Crescere piccoli abitanti del mondo

Chi mi conosce lo sa bene, non sono nata per vivere sempre nello stesso posto e casa mia è il mondo.. Posso sentirmi a casa a Parigi tanto quanto a Malindi, in Italia o in Olanda, ovunque mi sposto mi adatto facilmente al mio nuovo luogo.

Come le rondini.

Nonostante ciò sono cresciuta in Italia e da italiana (sicuramente molto atipica) e tutt’ora l’italiano è la lingua con cui comunico più facilmente. Ma vivendo all’estero in un paese multiculturale come l’Olanda e conoscendo tante persone dalle diverse nazionalità mi rendo conto della gran fortuna che ha mia figlia nel crescere circondata da tanta diversità: a partire dalla sua crèche ( asilo da 0 a 4 anni) dove i suoi compagni sono bambini provenienti da ogni angolo del mondo e spesso da genitori di diverse nazionalità.

Viaggio in India

Vivendo in un paese straniero la capacità di adattamento di ognuno prende il sopravvento, e un bambino che sta imparando a vivere nel mondo non può che coglierne grandi benefici.

Noi abbiamo già vissuto in tre paesi diversi da quando siamo una famiglia e ora che siamo in Olanda – una sorta di no man’s land per noi – stiamo facendo di questo Paese la nostra nuova casa: non ci apparteneva, era lontano anni luce da noi, e pian piano ora stiamo imparando ad apprezzarlo e a considerarlo casa.

scheveningen boulevard

Quando mi capita di tornare in Italia, mi sento spesso dire “che fortuna che vivete in Olanda.. quante lingue parla la piccola..hai imparato l’olandese? Come fai a vivere senza bidet? Vi siete fatti degli amici?”

Sì credo che il regalo più bello che potevo fare a mia figlia è crescerla qui dove parla già perfettamente tre lingue, ha amici da ogni angolo del mondo, mangia dai broccoli alla pizza e dal chapati ai fagioli, può vestirsi da principessa quando lo desidera e non si preoccupa di quattro gocce di pioggia. E sì, si vive anche senza bidet e ci siamo fatti molti amici cari, una sorta di famiglia all’estero, dove tutti si fanno sostegno a vicenda creando una specie di grande famiglia allargata.

amici

In tutto questo seppur una parte di me è sempre orgogliosamente falconarese, un’altra parte di adozione africana, mi sento cittadina del mondo,orgogliosa di essere arrivata dove sono e felice di dare una grande opportunità alla piccola!

Annunci

Estate nelle Marche, un viaggio per tutti!

Sebbene siano ancora poco conosciute all’estero, devo dire che Le Marche stanno sempre più suscitando interesse tra i turisti italiani e non e a buon motivo!

Essendo io marchigiana, per le mie vacanze estive scelgo sempre molto volentieri di tornare a casa nella mia terra, a pochi kilometri da Ancona. Se quando ero più giovane mi godevo le spiagge e la vita notturna in autonomia – con giornate piene 24 ore su 24-  ora ho imparato ad apprezzare il bello di questa Regione italiana con mia figlia.

Ascensore sul mare al Passetto, Ancona

Ascensore sul mare al Passetto, Ancona

Quest’anno abbiamo passato due settimane tra spiagge e paesi marchigiani, e ce le siamo godute fino alla fine!

Le spiagge in provincia di Ancona

Se devo scegliere dove andare al mare nella provincia di Ancona, la mia prima scelta per comodità ricade sulle spiagge di Marina di Montemarciano e Marzocca: non essendo una grande fan della sabbia, queste spiagge di sassi vicinissime a casa sono davvero comode! Molti stabilimenti offrono i lettini gratuitamente, mentre in altri si possono noleggiare a prezzi modici.. Viaggiando con bambini si può scegliere tra i tanti stabilimenti che offrono ombrelloni e lettini e area giochi attrezzata per i più piccoli, se si è soli o semplicemente più temerari e selvaggi (come noi!) anche la spiaggia libera accontenterà la vostra voglia di tintarella!

Area Giochi a Marina di Montemarciano

Area Giochi a Marina di Montemarciano

I miei consigli sono:

  •  Bagni Heidi, in Via Lungomare 69 a Montemarciano – ottimo anche il ristorante aperto a pranzo e a cena- con lettini, ombrelloni,area giochi attrezzata per i bambini e spiaggia libera adiacente
  • Chalet beach, in Via Lungomare 131- Montemarciano, per la spiaggia libera con lettini gratuiti, ristorante aperto pranzo e cena, aperitivi e feste dopocena!

Per gli amanti della sabbia non posso che consigliare la bella spiaggia di Senigallia, anche conosciuta con l’appellativo “spiaggia di velluto”. Tra ristoranti, stabilimenti e bar non vi mancherà nulla!

Se poi devo dirvi la verità, le più belle spiagge anconetane si trovano tutte a ridosso del Monte Conero!! Dalla popolare (e difficile da raggiungere) Mezzavalle, alla rinomata Portonovo, per scendere poi a Sirolo, Numana e Marcelli.. Queste spiagge rappresentano sicuramente il meglio della regione, con acque cristalline e panorami suggestivi. Il vero mare nelle Marche per me è solo qui!!

La tradizione popolare

Come già vi accennavo nel precedente post, nelle Marche le feste di tradizione popolare e non durante l’estate si trovano davvero ovunque. Stare dietro a tutte diventerebbe un lavoro,  e noi quest’anno abbiamo deciso di sorprendere e divertire i più piccoli alla festa de “Il Paese dei Balocchi” a Serra San Quirico, nell’entroterra Jesino.

Paese dei Balocchi Serra San Quirico

 

Questa manifestazione si svolge ogni anno per cinque giorni in questo minuscolo paesino alle porte della Gola della Rossa, dove le vie vengono trasformate in un teatro a cielo aperto, assolutamente gratuito, incantevole per i bambini e molto piacevole per gli adulti: all’ingresso verrà fatta una carta d’identità ai più piccoli e consegnate le caratteristiche orecchie d’asino a tutti i bimbi, e da li seguendo un percorso con spettacoli e giochi si arriverà nel cuore del Paese popolato di divertimenti e giochi storici.

Serra san Quirico

Ogni sera poi, si potrà assistere ad uno spettacolo teatrale per ragazzi con artisti provenienti da tutta Italia.

Paese dei Balocchi Serra San Quirico

Sicuramente un’ottima alternativa al mare, visitare l’area di Serra San Quirico vi affascinerà e conquisterà, specialmente durante questo evento estivo!

Per quest’anno ho dovuto salutare nuovamente le Marche, mi mancheranno (soprattutto le spiagge..) Ma spero di rivederle il prossimo anno sempre più belle!

 

Se poi ti vien voglia di mare

Cosa fai in una giornata di metà luglio se non devi andare in galera  ufficio a lavorare?

Vado al mare, avrei risposto qualche anno fa. E invece, ora ti dico.. Sto in casa con sciarpa, maglioncino, pashmina e divano. Chi mi conosce sa che se tutto ciò è reale è solo perché ho deciso di vivere in Nord Europa, dove a Luglio ti sembra di stare in pieno Novembre, con pioggia, vento e 13 gradi!

spiaggia di portonovo

E se mentre la scorsa settimana me ne giravo bel bella in bici e vestitini estivi sotto splendidi tramonti, ora fuori imperversano pioggia e vento!

Io però non mi arrendo alla malinconia e penso allo splendido mare de Le Marche. E mi chiedo anche perché la maggior parte delle persone quando gli dico da dove vengo in Italia non abbiano la minima idea di dove sia!!!

Eppure questa Regione italiana ha così tanto da offrire, in particolare durante l’estate, che dovrebbe essere conosciuta tanto quanto l’Umbria o la Toscana.

Il Mare & le spiagge

Da nord al confine con la Romagna fino a sud vero l’Abruzzo, il litorale marchigiano accontenta anche i più esigenti! Spiagge larghe, sabbia fine, sassi, scoglio.. E ancora beach club, scuole di surf e kite, giochi per bambini e panorami stupendi. Località come Senigallia e la sua spiaggia di velluto, o l’incredibile panorama delle spiagge di Portonovo e Sirolo meritano sicuramente più di una visita.

I Paesi

Devo ammettere che l’Italia in generale offre una vastissima scelta di piccoli borghi da visitare.. E ne Le Marche se ne trovano tantissimi! Qualche esempio? La rocca di San Leo, Gradara, Ascoli Piceno, Serra San Quirico, Osimo, Grottammare.. l’elenco è ancora molto lungo! Sono terre ricche di storia e tradizioni, dove il tempo sembra essersi fermato: in estate poi molti paesi rievocano tradizioni popolari con feste medievali e sagre, esperienze coinvolgenti e suggestive. Io quest’anno spero di tornare dopo tanto tempo alla famosa festa medievale di Offagna!

la vela portonovo

Il cibo

Come non parlare di Italia senza nominare il cibo? Ogni regione ha le sue specialità, e anche qui troverete tantissime prelibatezze da gustare nei tanti ristoranti, trattorie ed agriturismi sparsi in tutta la regione! Olive all’ascolana, brodetto di pesce, mozzarelline fritte.. Ce n’è davvero per tutti i gusti!

Itinerari verdi

Grazie al suo variegato territorio Le Marche si prestano particolarmente bene per itinerari escursionistici nei suoi Parchi e riserve: Il Monte Conero, in provincia di Ancona, offre diversi itinerari brevi alla scoperta dei misteri della zona. Se invece vi trovate più all’interno, da non perdere una visita ai Monti Sibillini con i suoi tanti percorsi. E ancora andate alla scoperta di Genga e delle sue famose grotte di Frasassi!

Io sinceramente adoro le Marche, soprattutto in estate.. Sono la mia Regione, rispecchiano il mio animo variabile e le mie mille sfaccettature.. Ma se non le conoscessi ne sarei comunque innamorata, e non mancherei di visitarle!!

Girasoli nelle Marche

Per informazioni, opuscoli, consigli su dove dormire e cosa vedere vi consiglio il sito dell’ente del turismo delle marche www.turismo.marche.it

 

Perché viaggiare con bambini è bello e possibile

Se è vero che sono sempre stata una viaggiatrice, di animo e di terra, posso dividere facilmente il mio modo di viaggiare in prima e dopo.. mia figlia.

Ho sempre viaggiato sin da piccola, adattandomi a qualsiasi mezzo e situazione: aereo, nave, hotel, campeggio.. Non mi sono mai fatta problemi sul dove dormire, cosa mangiare o altro anzi, la cosa più bella ed emozionante sin da piccola era semplicemente partire.

small house kundapura

Crescendo ho sempre portato con me questa filosofia, il viaggio è sempre stato il momento  più importante,  dove dormire e cosa mangiare sono sempre venuti dopo. Ovviamente però con una bambina le cose cambiano un po’..non sarebbe davvero l’ideale farla dormire in una camerata di ostello a 3 anni!!

Eppure viaggiare con i figli è ancora bellissimo, basta utilizzare qualche accorgimento in più e l’esperienza risulterà comunque meravigliosa.

Abituare i figli allo spostamento, il viaggio, sin da piccoli vi permetterà di avere sempre più libertà man mano che crescono. L’abitudine dovrebbe stare proprio nella non abitudine.. La loro capacità di adattamento vi stupirà, come il loro modo di vedere le cose.

Non stressatevi pensando che non vi rilasserete o divertirete, perché tutto inizia dalla vostra convinzione interiore! Scegliete una meta facile, programmate delle soste se viaggiate in macchina o organizzate una borsa con giochi e libri per il tragitto.

Disneyland Paris

Se visitate le città e i bambini sono ancora piccoli portate un passeggino per farli riposare ogni tanto (meglio se pieghevoli e ultra leggeri).

Informateli su dove siete, cosa visiterete, raccontate delle belle storie per affascinarli.. Viaggiate in paesi storici con castelli? Raccontate di cavalieri, draghi o principesse ad esempio!

Abituateli a portare un piccolo zainetto con le loro cose, si sentiranno più responsabili e fieri!

carcassone, francia

Concedetevi dei momenti di pausa in un playground (un ottimo modo per scoprire il posto che state visitando!) o scegliete dei parchi a tema da includere nella programmazione del viaggio.

Fate provare i sapori nuovi, i bambini sono curiosi e questo li potrà aiutare anche a definire un loro primo gusto personale!

Ricordatevi che spesso i bambini sono molto più adattabili di noi adulti.. Tutto dipende da come noi decidiamo di abituarli!

Kenya

State programmando un viaggio, o state per partire con i vostri figli? Allora non perdetevi i consigli di Bimbi & Viaggi (troverete anche i miei consigli per viaggiare in Kenya!)

Se invece vi chiedete come trovare un bel parco giochi nella zona dove siete o dove state andando, vi segnalo il sito di Playground around the corner che ha anche una bella app da scaricare sul vostro smartphone!

 

A proposito di chakra e di ecosostenibilità

Se c’è una cosa di cui vado fiera, è di non aver mai “seguito il branco” , bensì di aver sempre preso le mie decisioni seguendo il mio cuore e l’istinto. E credetemi, sapersi ascoltare non è molto facile.. Spesso mi è capitato di non riuscire a individuare il suono della mia voce interiore, ma poi facendo un po’ di “silenzio” e pulizia è tornata a parlare.

E viaggiare mi ha sempre aiutato in questo.

In India

Ora siccome mi sento anche un po’ new age o hippie (come dice una mia cara amica) credo che quando questo accade, e mi riferisco al non sentire la voce interiore, l’istinto sia colpa di qualche chakra bloccato. No, non voglio farvi una lezione spirituale ne tantomeno ho intenzione di mettermi a fare prediche sull’aperture dei chakra e così via.. E’ solo per farvi capire quello che passa nella mia testa quando passe troppe ore al sole 😉

Comunque, da quando ho iniziato a praticare yoga riesco ad entrare molto più in contatto con me stessa, a riconciliare pensiero ed azione e a reindirizzare il mio flusso energetico: in parole povere, sono sempre stata consapevole che i risultati dipendono da noi e le nostre azioni generano conseguenze, seppur apparentemente non legate.

Organic box Den Haag in Transitie

Nella mia vita olandese, devo ammettere che in maniera del tutto naturale e spontanea sono diventata incredibilmente green e sostenibile e molto più equilibrata rispetto a quando non trovavo pace in Italia.

  • Non ho la macchina e mi sposto sempre e solo in bici, o a piedi, o con i mezzi pubblici. Anche carica di spesa o sotto la pioggia!
  • Ho da poco scoperto un’associazione green, fondata tra le altre cose sui concetti di ecosostenibilità e sviluppo locale: Den Haag in Transitie (per saperne di più in italiano, in questo blog è spiegato molto bene di cosa si tratta) Tra i vari progetti è possibile acquistare dei box di verdure ed ortaggi biologici prodotti localmente per soli € 10.00. Inutile dire che d’ora saranno il mio punto di riferimento per la spesa settimanale, che mi aiuterà ad usare la fantasia in cucina e sperimentare nuove ricette!

International cooking club den haag

 

  • Io e mia figlia abbracciamo gli alberi e li ringraziamo per sorreggerci la bicicletta. Sì, siamo un po’ fuori di testa e ne siamo fiere!
  • Il vivere in Olanda mi fa apprezzare il bel tempo più che mai: complici le giornate che sembrano non finire mai (le ore di luce in estate sono moltissime) e i meravigliosi parchi, non c’è niente di meglio che rilassarsi per dei pic-nic al parco!
World Ocean Day Den Haag

Copyright Vincenzo D’Innella Capano

  • Partecipo ad eventi sulla sostenibilità ambientale come il World Ocean Day, per informarmi e diffondere messaggi positivi!
  • Pratico yoga da un anno!! E questo, credetemi, è assolutamente un record! Non è solo l’attività fisica ma il concentrarsi e liberare la mente, ascoltare il proprio corpo e riappropriarsi di se stessi

E anche se appena entro in casa mi sdraio sulle scale, affaticata da una giornata di lavoro e dieci km di bici – di cui una buona metà controvento e in lieve pendenza- con figlia e spesa a carico.. In realtà mi sento molto bene!!

 

Non avrei mai pensato che…

Sono passati due anni da quando ho iniziato la mia vita in Olanda, da quando siamo arrivati con un volo Ryanair di sola andata, due valigie e un passeggino.

Facendo un bilancio, in questi due anni abbiamo:

  • Cambiato 4 case
  • Trovato lavoro
  •  Avuto 6 bici e un motorino (rubato in meno di un mese)
  • Stretto nuove amicizie importanti
  • Conosciuto persone provenienti da ogni parte del mondo
  • Visitato nuovi posti
  • Imparato ( io no, ma gli altri due della famiglia sì quindi la maggioranza vince) l’Olandese

bici olandesi

Non avrei mai pensato che avremmo resistito così tanto in questo Paese, onestamente. Infatti periodicamente in questi anni abbiamo vagliato l’ipotesi di trasferirci in Inghilterra, Spagna, Australia (immancabile), Mauritius, Sud Africa e Irlanda. Ma poi siamo sempre rimasti qui.

city farm a den haag

In questi due anni ho anche imparato alcune cose fondamentale sul vivere nei Paesi Bassi:

  • A contare solo ed esclusivamente su te stesso
  • La burocrazia è lunga e complessa, ma una volta affrontata e capita la strada non è più in salita
  • Non parlare l’Olandese è una grande barriera: se si ha intenzione di restare, meglio decidersi a impararlo
  • Non è vero che tutti parlano Inglese
  • Se fai seriamente amicizia con degli olandesi, sono amicizie vere
  • Le zucchine del supermercato sono  giganti
  • Non andare all’ Albert Hein senza bonus card ti fa spendere molto di più

albert hein

  • Gli olandesi adorano festeggiare
  • La bicicletta è il tuo miglior amico (insieme alla tuta per la pioggia)
  • Le sere d’estate sono meravigliosamente lunghe ed affascinanti
  • Non potrei mai vivere lontano dal mare (ma questo lo sapevo già)
  • L’aringa cruda non fa per me
  • Gli architetti delle case olandesi fanno pena
  • L’elasticità mentale non appartiene a più della metà di questa popolazione
  • Il primo lunedì del mese a mezzogiorno suona la sirena, sempre. Se succede un’altro giorno allora preoccupati seriamente!

case olandesi

L’elenco è ancora lungo, ma per ora mi fermo qui. Volevo solo ricordare a me stessa che anche se non lo pensavo possibile mi sono adattata a vivere in un solo posto tutto l’anno, non con poca fatica, ma alla fine con buoni risultati!

Vivere in Olanda, consigli per divertirsi in estate!

Per chi non lo avesse ancora capito, primavera ed estate sono in assoluto le mie stagioni preferite. Io freddo pioggia  e cielo plumbeo li detesto.

E che ci fai allora in nord Europa, direte voi?

Eh, bella domanda. Purtroppo a quanto pare non si può avere tutto dalla vita (anche se ancora non ne sono pienamente convinta e ci sto lavorando..)

Comunque sono qui da due anni ormai e in un modo o nell’altro devo farmelo piacere questo posto, giusto?

scheveningen strand

Per questo ho deciso di regalarvi una bella panoramica dell’Olanda in estate, perché in fondo qui questa stagione ce la godiamo davvero anche qui al nord..

  • Le giornate sono lunghissime: le ore di sole sono veramente tante, alle 23 di sera non è ancora pienamente buio e alle 4 di mattina è giorno. Solo questa semplice cosa mi mette una grande energia in corpo!
  • Il sole che esce tra le nuvole dopo il temporale e ti illumina la casa alle 21 di sera ti regala una gran pace interiore
  • In bici, se c’è il sole, ti abbronzi in un attimo 🙂

fairytale at the beach Scheveningen

Ma oltre al mio amato sole, che cosa si fa a Den Haag in estate?

  • Barbeque e pic-nic: ogni occasione è quella giusta! Durante il weekend, a pranzo o a cena.. Mangiare in casa con una bella giornata estiva è reato!
  • Passeggiate in bici: i tantissimi percorsi ciclabili che attraversano il Paese vi permetteranno di vivere una vacanza slow ed ecosostenibile nella terra dei tulipani. Consigliatissimo un giro sulle dune di Den Haag o in direzione Kijkduin o verso Wassenaar. Uno spettacolo indimenticabile!
  • Si visitano gli attractiepark: Duinrell, Madurodam, Efteling solo per nominarne alcuni.. l’Olanda ne è piena!!
  • Si passa la giornata al mare: i beach club offrono ottimo cibo, musica, location coinvolgente, lettini, ombrelloni e giochi per i più piccoli.

zanzibar beach club

  • La sera di Den Haag è a Scheveningen, con il suo bel boulevard e i suoi beach club con live music
  • Si affittano barche per esplorare i canali della città al Westbroek park
  • Si va al concerto gratuito parkpop
  • Si va alla Parade, evento itinerante pieno di artisti e buon cibo che si ferma in città per circa dieci giorni
  • Si va a visitare il Mauritshuis che il 27 Giugno riaprirà al pubblico.

De Parade Den Haag

Poi di cose ce ne sono ancora tante altre. Ma se vi racconto tutto ora.. Che gusto c’è?

 

 

Viaggiare in Olanda con bambini

Negli ultimi anni il mio modo di viaggiare è cambiato: se prima ero un’avventuriera con lo zaino in spalla, pronta a dormire nella prima bettola purché economica nel cuore dell’Africa e pianificavo le mie giornate di viaggio in maniera piuttosto intensa, ora con una bambina ho dovuto inevitabilmente adattare i viaggi a sua misura!

Viaggiare con i bambini può essere bellissimo, ma se gestito male il viaggio potrebbe diventare un vero e proprio incubo!

Se avete in programma un viaggio in Olanda con tutta la famiglia, ecco i miei consigli!

olanda con bambini

Amsterdam è una città molto bella, ma può stancare facilmente i più piccoli girare e camminare tutto il giorno. Ecco perché, tra un museo e l’altro, potreste dedicare una mezza giornata alla visita dell’ Artis Zoo, lo zoo più vecchio d’Olanda situato nel cuore di Amsterdam oppure  visitare il Nemo, il più grande museo scientifico dei Paesi Bassi!

Non lontano da Amsterdam grandi e piccoli non rimarranno delusi dalla visita di Zaanse Schans, il paesino dei mulini a vento  dove sembra che il tempo si sia fermato: una fabbrica di cioccolato che vi accoglierà con il suo inconfondibile profumo, le casette in legno e i famosi mulini!

mulini di zaanse schans

Non lontano da Utrecht invece si trova un bellissimo parco, Hoge Veluwe, ideale per passare una salutare giornata all’aria aperta immersi nella natura.

Se avete abbastanza tempo a disposizione  potrete spingervi verso l’entroterra: nei pressi di Tilburg infatti si trova uno dei parchi a tema più famosi d’Europa,  Efteling! Qui i vostri figli non potranno che divertirsi e scatenarsi tra le molte attrazioni e personaggi delle fiabe.

Per quanto riguarda l’alloggio se si viaggia con i bambini può essere più conveniente affittare un appartamento: Su Only Apartments ad esempio potrete trovare molti appartamenti, adatti a tutte le tasche, dove rilassarvi comodamente alla fine di un’intensa giornata tra i canali. Rispetto all’hotel, in appartamento potrete cucinare (se lo volete!) riscaldare facilmente latte o pappe per i più piccini e molto più spazio!

appartamenti olandesi

Per i vostri pasti fuori “casa”, l’Olanda è un paese estremamente child friendly: molti ristoranti insieme al menù vi porteranno un foglio da colorare e matite, alcune tea house hanno l’angolo attrezzato con giochi per i bimbi, e praticamente tutti i ristoranti hanno il menu dedicato ai bambini!

Se non avete ancora deciso dove passare le prossime vacanze.. L’Olanda vi aspetta!!